Italia lunare published

L’Italia degli anni Sessanta non è solo il paese del miracolo economico, delle migrazioni interne e dei conflitti sociali: è anche un paese che scopre (o riscopre) il proprio volto perturbante e lunare, attraverso un vero e proprio boom dell’occulto che investe ogni settore dell’industria culturale. A partire dal 1959 – quando il Dracula della Hammer Film Productions intercetta i desideri e le ansie di un’Italia in rapida trasformazione, suscitando la perplessità di intellettuali e benpensanti – l’‘insolito’ invade la letteratura, il cinema, la cultura popolare: e riceve infine la sua consacrazione nel 1971, quando, a ridosso degli anni di piombo, quindici milioni di telespettatori si appassionano alla serie televisiva Il Segno del comando, ambientata in una Roma notturna e popolata da spettri e sette esoteriche. Tra vampiri cinematografici e fantasmi da salotto, veggenti di campagna e mutanti adolescenti, ferrovieri medium e scommesse col diavolo, Italia lunare riporta alla luce il volto marginale e segreto dell’Italia del benessere, fornendo una chiave di lettura inedita per comprendere il paese e le sue contraddizioni.

Available for purchase here.

Fabio Camilletti si è formato tra Pisa, Parigi, Oxford e Birmingham, e dal 2010 è professore associato e Reader presso la School of Modern Languages and Cultures dell’Università di Warwick. Dal 2008 al 2010 è stato postdoctoral fellow in letterature comparate, storia dell’arte e psicoanalisi presso l’Institute for Cultural Inquiry di Berlino. Specialista di letteratura gotica e romantica, ha scritto – tra gli altri – su Leopardi, Sade, Manzoni e D. G. Rossetti.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: